0

La conferenza Apple di ieri 23 Ottobre ha risollevato gli animi di molti utenti iMac che avevano perso la speranza di vedere una nuova linea di computer fissi di Apple, ma evidentemente si sbagliavano.

Per l’appunto ieri la casa di cupertino ha finalmente ed inaspettatamente rivelato quali sono i nuovi iMac, famosi ormai in tutto il mondo. Rinnovati un po dappertutto, nuovo il design, nuovo il processore e nuova anche la scheda video, insomma Apple ha fatto un bel tagliando ai suoi desktop.

Partiamo appunto dal design: del tutto rinnovato, su questo fatto la stessa Apple ha insistito molto, un display che dice tutto, più sottile, più definito e con nuovi giochi di colori che lo rendendo spettacolare in ogni senso. La cosa che più ha sorpreso però è lo spessore, ridotto a soli 5mm, Apple ha voluto ridurre la grandezza complessiva dell’iMac riducendo lo spessore totale del 45%. Il nuovo iMac presenta poi una leggera curvatura nella parte posteriore dello stesso.

Innovativa anche la nuova tecnologia “Fusion Drive” che racchiude in una soluzione di storage ibrida SSD+HD tutti i nostri dati più preziosi accostando la velocità degli SSD alla capienza degli HDD. Di base si partirà da 128GB di memoria flash SSD accoppiata a 1TB di memoria HDD. Il sistema operativo sarà il classico  Mountain Lion che garantirà la velocità e la organizzazione su cui ha sempre contato mamma Apple. La velocità complessiva sarà data anche dalla quantità di ram che parte da 8GB a 1600Mhz fino a 32 GB  tutti divisi in banchi da 4 o 8 GB in slot SO-DIMM accessibili.

Notiamo anche l’assenza di una unità ottica, completamente abbandonata da Apple, ma che probabilmente verrà integrata come in Airbook tramite un apposito lettore USB.

Interessante anche vedere le schede video, tutte quante di fattura Nvidia, che partono dalla GTX 640M per l’iMac dual core da 21.5″ alla GTX 675 dell’iMac Quadcore da 27″. Le versioni scelta Apple per questi nuovi iMac sono più o meno le solite un Dual-Core da 21,5″, ben 3 Quad-Core di cui uno da 21,5″ e due da 27″, le uniche cose che cambiano generalmente sono la scheda video, la velocità del processore e ovviamente il prezzo che lievita fino ai 2000€ della versione più “lussuosa”.

Ecco uno schema riassuntivo di tutte le novità che riguardano in nuovi desktop di casa Apple:


iMac 21,

About The Author
Tacco