0

Phanteks è una giovane ma famosa azienda che grazie ai suoi ingegneri, vanta di un’eccellente esperienza in soluzioni termiche, e si contraddistingue per l’alta qualità dei sui prodotti. innovativi. Gli ingegneri, i designer e gli sviluppatori hanno come unico obiettivo quello di offrire il meglio delle ultime tecnologie disponibili.
Nella recensione odierna andremo ad analizzare a fondo il Phanteks PH-TC12DX, un dissipatore con design a doppia torre, e doppia ventola configurata in push- pull.
0330d-74e493fb-fbe5-426c-b02f-e1c194dd591a

Caratteristiche principali

P.A.T.S.
Attraverso l’implementazione della tecnolgia P.A.T.S (Physical Antioxidant Thermal Shield) le prestazioni di raffreddamento vengono notevolmente incrementate grazie ad un trattamento protettivo antiossidante effettuato sulle alette in alluminio, come risultato si otterrà un notevole aumento della capacità dissipante, smaltendo il calore della CPU molto velocemente, e al tempo stesso respingere il calore proveniente da altre fonti quali la GPU, il South/North Bridge, eccetera.

C.P.S.C.
La tecnologia C.P.S.C (Cold Plasma Spraying Coating Technology) è una funzione che incrementa la conduttività termica sulle superfici saldate delle heatpipe attraverso depositi di rame, creando grandi possibilità di overclocking.

Le ventole Phanteks PH-F120HP PWM fan utilizzano un cuscinetto UFB (Balance Updraft Floating), con 9 pale con sistema di azionamento MAFO (Maelstrom Air-Fort Optimization) per ottenere valori di flusso d’aria e massa perfettamente equilibrate.

Con le funzioni PWM integrate, le ventole PH-F120HP possono essere regolate in funzione della velocità di rotazione o per un funzionamento silenzioso.

La compatibilità del dissipatore è estesa ai socket Intel LGA 2011/1155/1156/1366/775 e AMD FM1/AM3 + / AM3/AM2 + / AM2.

Confezione e bundle

DSC_0012 (FILEminimizer)

La confezione è di forma rettangolare, e mostra nella parte frontale il logo dell’azienda, il modello del dissipatore e anche un’immagine.
Oltre all’immagine del dissipatore v i sono altre 4 immagini che mostrano le 4 colorazioni disponibili, ovvero red, silver, blue e black. DSC_0014 (FILEminimizer)Nella parte laterale della confezione troviamo tutte le caratteristiche tecniche, dettagliate, del dissipatore, come la compatibilità coi socket, la dimensione del dissipatore e delle ventole, la capacità di dissipazione, la quantità di decibel emessi e quant’altro.
Infine, nella parte posteriore della confezione vi è una breve descrizione del dissipatore tradotto in tutte le lingue.

Passando al bundle, la dotazione offerta è davvero molto completa  e comprende, oltre al dissipatore, 2 ventole con dimensioni di 120x120x25mm, le clip metalliche per l’installazione della ventola, il Back-Plate universale, elementi in silicone per la riduzione delle vibrazioni, un tubetto di pasta termica, di buona qualità, viti e brugole di assemblaggio ed infine il manuale d’installazione.

DSC_0027 (FILEminimizer)

Il dissipatore visto da vicino:

DSC_0031 (FILEminimizer)

Il Phanteks PH-TC12DX è un dissipatore caratterizzato da un design a doppia torre, equipaggiato con 4 heatpipes in rame nichelato da 6 millimetri di diametro, che si fondono in un’unico corpo lamellare in alluminio che misura 126 x 157 x 160mm.

DSC_0033 (FILEminimizer)
La vista frontale e laterale dimostra come il corpo lamellare sia basato sulla progettazione delle torri con un particolare design denominato U-Style Tower design, che utilizza quattro heatpipe da 6 millimetri in rame rivestite in nichel. I quattro tubi di calore passano attraverso la base divisa in due parti, e successivamente assemblati e saldati insieme.

DSC_0055 (FILEminimizer)

Phanteks Cold Plasma Spraying Coating Technology (C.P.S.C) è una particolare tecnologia, la quale viene utilizzata sulle superfici saldate per migliorarne la conducibilità termica, incrementando la velocità con la quale il calore viene trasferito dalla base ai tubi di calore.

La piastra di base del PH-TC12DX è coperto da una etichetta di avvertimento in vinile che esorta a non dimenticare di rimuoverla prima dell’installazione. È sovradimensionata per visibilità e facilità di rimozione. Una volta rimossa, la superficie non appare lappata a specchio e risulta leggermente convessa nella parte centrale, tuttavia sono assenti segni di lavorazione che potrebbero influire sulle prestazioni di raffreddamento. La base presenta la superficie di contatto in rame nichelato, priva di monoblocco buffer in alluminio, in quanto la particolarità del sistema di ritenzione a ponte non lo permette.

DSC_0053 (FILEminimizer)

 

 

Installazione

L’installazione è abbastanza semplice, i meno esperti potranno con facilità seguire le fasi illustrate sul manuale. La mancanza di tubi di calore a vista rendono il PH-TC12DX più facile da installare, restituendo anche un miglior flusso d’aria. Sara sufficiente montare il backplate sul retro della scheda madre e fissarla sul davanti della scheda con le due controstaffe verticali tramite gli appositi bulloncini.

DSC_0023 (FILEminimizer)

 

Sistema di test

 

Sistema Test

Test

 

 

Per i nostri test abbiamo utilizzato il solito programma LinX, allo scopo di stressare notevolmente la cpu oltre i parametri di utilizzo normale, rilevando le temperature operative della CPU, sia in IDLE, sia in Full Load, al fine di fornire un dato indicativo, confrontando le prestazioni offerte dal Phanteks PH-TC12DX, prima con ventole operante a 1300RPM e dopo a pieno regime (1800 RPM), con il processore a frequenza di magazzino (1.190v) e successivamente con con un overclock a 4.2 GHz (1.224v).

 

1

2

3

Immagine

Consultando i valori riportati dal grafico, possiamo affermare che la velocità di rotazione operante al massimo regime, attestandosi sui 51 dBA e risultata decisamente rumorosa, mentre al più basso regime di 1300 RPM non ha dato particolari fastidi anche se vi sono sicuramente soluzioni più silenziose. Siamo rimasti particolarmente compiaciuti invece dall’assenza di ticking ai bassi regimi di rotazione, manifestando una grande qualità costruttiva del motore. Consigliamo di regolare un range intermedio, al fine di ottimizzare e bilanciare prestazioni e rumore.

 

Conclusioni
Come tutte le soluzioni del marchio olandese, il dissipatore viene fornito con un bundle molto generoso, che ne consente il montaggio sulla stragrande maggioranza dei socket Intel ed AMD in commercio, in maniera molto veloce ed agevole grazie al sistema di ritenzione semplificato di ancoraggio.

La pasta termica  PH-NDC  è una delle migliori, ed offre un’estrema facilità di applicazione, le ventole Phanteks PH-F120HP  sono indiscutibilmente sinonimo di qualità e offrono una performance di alto livello, il prezzo di commercializzazione molto concorrenziale, di 60€., la qualità dei materiali e gli ottimi risultati ottenuti durante i test, fanno di questo prodotto, un’acquisto sicuro per chiunque sia alla ricerca di un dissipatore performante, di qualità e dal prezzo molto competitivo.

About The Author
Mirko185
Amministratore Hardware Master Italia