0

Introduzione

Phanteks è un’azienda tedesca che vanta più di vent’anni di esperienza nel campo della produzione di componenti per il raffreddamento dei computer: dissipatori e ventole.

Nella recensione di oggi andremo a recensire l’ammiraglia della casa, un dissipatore a doppia torre:  PH-TC14PE nella colorazione arancione.

Scatola & Bundle

Il dissipatore giunge in redazione in una scatola in cartone non troppo ingombrante. I colori dominanti sono il nero ed il bianco. Nella parte anteriore è raffigurato il dissipatore nelle sue colorazioni (arancione, blu, rosso, bianco) ed è esplicitata la sua compatibilità con i più moderni socket AMD e Intel. Nelle parti laterali troviamo le specifiche tecniche e i dettagli e nella parte posteriore una descrizione (multiluingua) del dissipatore.

Non appena aperta la scatola e rimosso lo strato di spugna protettiva ci troviamo di fronte al dissipatore, molto imponente. Troviamo anche le due ventole (in bundle) PH-F140TS.

Il bundle è veramente ricco esso comprende:

  • PH-TC14PE
  • 2* PH-F140TS
  • Clip di ritenzione per socket Intel “SoliSku”
  • Clip di ritenzione per socket AMD
  • 6 clip di ritenzione per ventole
  • 12 adattatori per clip di ritenzione ventole
  • 16 gommini antivibrazione
  • 6 strisce antivibrazione in gomma
  • Pasta termica PH-NDC
  • Cavo a Y
  • Cavo Q.S.A. (Quiet Speed Adaptor)
  • Manuale di installazione

COMPATIBILITA’

Grazie al sistema di montaggio SolidSkuTM il dissipatore è compatibile con tutti i socket AMD ed Intel.

  • LGA 2011
  • LGA 1155
  • LGA 1156
  • LGA 1366
  • LGA 775
  • FM1
  • AM3+
  • AM3
  • AM2+
  • AM2

SPECIFICHE TECNICHE

 

 

Il dissipatore da vicino

 

Il dissipatore è composto da due torri unite da 5 heatpipes ad U.

Le torri sono costituite da un gran numero di alette in alluminio, piuttosto sottili e molto ravvicinate tra loro i cui contorni sono dentellati. All’interno delle due torri vi sono 5 heatpipes ad U, fatti di rame e rivestiti in Nickel. La particolarità di questi heatpipes sta nel loro diametro, solitamente i dissipatori utilizzano heatpipes del diametro di 6mm, questi hanno un diametro di ben 8mm. Con piccoli TDP lo spessore potrebbe risultare in-efficiente, ma man mano che il carico aumenta questo diventa un grande vantaggio per la conduzione. All’estremo inferiore degli heatpipes troviamo la base di contatto con la CPU, costituita anch’essa in rame nickelato. Da notare il fatto che gli heatpipes siano saldati sia alla base, sia alle alette. La base non è stata lappata a specchio ma è piuttosto planare e ben rifinita.

La forma del dissipatore, come ormai consuetudine in questa tipologia di prodotti, è asimmetrica, al fine di rendere più agevole l’installazione anche in ambienti angusti e non troppo spaziosi. Non abbiamo trovato particolari incompatibilità con le ram e il dissipatore. Ammenochè non abbiano dissipatori veramente molto alti, non ci sono problemi. Tuttalpiù si potrebbero spostare nei DIMM successivio girare il dissipatore.

Il flusso d’aria generato dalle due ventole è sfruttato completamente dai 5 heatpipes, che essendo messi uno accanto all’altro per l’intera larghezza della torre beneficiano in maniera ottimale del flusso, disperdendo meglio il calore. L’estremità degli heatpipes non è visibile, vi è come una sorta di coperchio nella parte superiore delle torri a coprirle. Questa scelta potrebbe evitare degli inconvenienti.

Il dissipatore è fornito con due ventole, ma è compatibile con un massimo di tre. Nessun problema in qaunto, in bundle troviamo tutto il necessario per fissare anche la terza ventola, i gommini anti vibrazione, ed i clip per il fissaggio.

Il kit di fissaggio è molto robusto ed intuitivo, permette di fissare il dissipatore in quattro diverse posizioni, l’utente avrà la massima libertà di scegliere la modalità che più si addice allo spazio a disposizione e al flusso d’aria.

Una delle tecnologie più particolari che questo dissipatore adotta è denominata P.A.T.S. – acronimo di Physical Antioxidant Thermal Shield.

Questo “scudo” applicato su tutta la struttura dissipante, la protegge sia dall’ossidazione e dai graffi sia da flussi termici provenienti da altri componenti nei pressi della cpu, quali schede video, ram e chipset. Così facendo tutta la capacità dissipativa è utilizzata solo ed unicamente per la CPU, senza dispersioni, inoltre l’aspetto estetico lucido si manterrà nel tempo.

Un’altra tecnologia che Phanteks ha usato è denominata C.P.S.C. acronimo di Cold Plasma Spraying Coating Technology. L’utilizzo di questa tecnologia, applicata a tutti i punti in cui vi è una saldatura tra gli heatpipes e le alette, riesce ad aumentare notevolmente la conduttività termica migliorando ulteriormente le  prestazioni.

MONTAGGIO

Il dissipatore viene fornito completamente disassemblato. Come prima cosa dobbiamo fissare la parte staffa “SolidSku” alla base del dissipatore con una vite.

  • Una volta fatto ciò passiamo alla pulizia della CPU da eventuali tracce di pasta termica.
  • Mettiamo il backplate nella parte posteriore della mainboard.

  • Inseriamo i 4 distanziali in plastica e su di essi le due clips
  • Stringiamo le 4 viti sulle clips

  • Applichiamo un chicco di pasta termica PH-NDC sulla CPU

  • Appoggiamo il dissipatore sulla CPU e stringiamo le viti.

Il gioco è fatto !!

Andranno assemblate anche le ventole. Nei quattro buchi esterni dovremo inserire i gancetti ai quali agganceremo le due clip di fissaggio. Ricordiamo che in bundle c’è tutto il necessario per l’utilizzo con 3 ventole, anche se ce ne sono due.

TEST

Setup

  • CPU Intel Core I5 2500K
  • Motherboard Asus P8P67 Evo
  • Ram Patriot Viper Xtreme 2133 11-11-11-30 1,5V
  • VGA Sapphire HD 6570 Ultimate GDDR3 1024MB
  • Raffreddamento VGA Arctic Accelero S1 Plus
  • Raffreddamento CPU Phanteks PH-TC14PE
  • Pasta termica Noctua PH-NDC
  • Alimentatore Cooler Master Silent Pro M 700W
  • Case Xigmatek Utgard Window
  • S.O. Windows 7 Ultimate 64 bit

Metodologia

Per testare le capacita’ dissipanti di questo dissipatore abbiamo condotto dei test stressando al 100% la CPU con un apposito stress test.

Sono stati effettuati anche degli overclock per aumentare il carico. Ecco i settaggi usati

3700 MHz  @ 1,12V (74W)

4000MHz @ 1,2V (79W)

4500MHz @ 1,35V (90W)

4800MHz @ 1,45V (98W)

Software

  • Stresst test: Prime95
  • Temperature: Real Temp

 

Come si evince dai grafici di sopra riportati, il dissipatore è riuscito a battere di qualche °C persino il cosiddetto re dell’air cooling ovvero il Noctua NH-D14. Grazie alla sue heatpipes possenti e alle sue due ventole da 140mm, le temperature sono inferiori rispetto al concorrente. Si noti che con l’aumentare del carico la differenza tra i due dissipatori aumenta, con il carico minimo le temperature sono pressocchè uguali.

Conclusioni

Il Phanteks PH-TC14PE è un dissipatore a doppia torre dalle prestazioni veramente elevatissime, soprattutto con carichi molto elevati. Con bassi TDP non rende al meglio a causa degli heatpipes troppo spessi. Chiunque voglia usarlo conCPU di ultima generazione come Sandy Bridge, Sandy Bridge-E, Ivy Bridge o Bulldozer, e vuole sottoporre il sistema ad overclock abbastanza spinti trarrà dei grandi vantaggi.

Le ventole fornite in bundle sono di eccezionale qualità costruttiva ed hanno un airflow abbastanza alto per i loro rpm. Solo alla massima velocità cominciano a farsi sentire. L’unico neo di questo dissipatore sono gli ingombri, se si usano ram a dissipatore alto sarà necessario spostare la ventola anteriore in alto aumentando gli ingombri. Sarà possibile “contenere” il tutto solo nei case Full-ATX più spaziosi o in sistemi “a cielo aperto”. Il sistema di montaggio è robusto ed intuitivo, anche i neofiti si troveranno a proprio agio.

Per finire possiamo dire che il bundle è assolutamente completo, comprende anche gli accessori per l’installazione della terza ventola; e questo non è da tutti.

Il prezzo di commercializzazione va da un minimo 79,99€ ad un massimo di 84,99€ per le versioni colorate. La qualità si paga, bisogna considerare il prezzo delle ventole che sul mercato avrebbero un valore di circa 40€ se acquistate in un secondo momento. Possiamo dire prezzo tutto sommato giustificato da qualità, bundle e prestazioni.

PRO

  • Prestazioni
  • Heatpipes da 8mm
  • Bundle ricco

CONTRO

  • Ingombri

 

Si ringrazia PHANTEKS per averci fornito il sample in esame.

About The Author
Rocco Eduardo Battista
Nato a Bitonto (BA) a partire dal 2009 ho cominciato ad interessarmi di Informatica, soprattutto hardware e overclocking.